Da Cureglia a Cochabamba per promuovere abitazioni sane

Alain Vimercati, cooperante COMUNDO in Bolivia, parlerà di questo durante il suo soggiorno in Svizzera di un paio di settimane, a partire dal 17 novembre.

Alain vimercati, al lavoro, bolivia, novembre 2019, architetto

La superficie della città di Cochabamba, Bolivia, negli ultimi vent' anni è aumentata del 40% a causa della migrazione dalle zone rurali e minerarie della Bolivia verso le città più importanti e dell’assenza di pianificazione urbana e controlli da parte delle autorità. Quest’urbanizzazione “selvaggia” ha provocato il consumo e la distruzione di grandi quantità di risorse naturali, compreso il suolo. I quartieri più periferici inoltre non hanno accesso alle infrastrutture e ai servizi di base e la maggior parte delle abitazioni sono auto-costruite in maniera precaria e senza alcuna assistenza tecnica. Questo sviluppo urbano diffuso e caotico mette in serio pericolo la sostenibilità della città.

Il progetto
Dall’agosto 2013 è attivo in questa zona l’architetto ticinese Alain Vimercati.
In collaborazione con i suoi colleghi della Fundación Pro-Habitat (FPH) e la partecipazione diretta delle famiglie beneficiarie ha promosso un progetto di sviluppo comunitario per il miglioramento della qualità delle abitazioni di famiglie disagiate. Questo progetto ha coinvolto 152 famiglie e le loro abitazioni.
Negli ultimi due anni invece Alain si è concentrato con i suoi colleghi nella collaborazione con la municipalità di Sacaba (periferia di Cochabamba) per un progetto di densificazione urbana sostenibile; in poche parole cercano di pianificare quartieri per più famiglie utilizzando meno terreno possibile. Il progetto è attualmente al vaglio delle autorità nazionali per la sua implementazione.

Contatti:
Francesca Cocchi Ghielmi: 058 854 12 15, francesca.cocchi(at)comundo.org
Alain Vimercati: alain_vimercati(at)hotmail.com

Ulteriori informazioni sul progetto di Alain

Iscriviti alla newsletter

Seguici su Facebook!