Dona ora

Tablet e pc per un futuro migliore

Imparare a leggere e scrivere non è scontato per i bambini dello Zambia, in particolare ora con la crisi per la pandemia di Coronavirus. Attualmente, con il supporto dei cooperanti di Comundo, si stanno sviluppando nuove soluzioni per l'istruzione di base e professionale, grazie all'utilizzo di strumenti informatici.

Come avremmo fatto durante gli ultimi mesi senza strumenti digitali che ci permettono di lavorare da casa e di mantenere le lezioni scolastiche a distanza? In Zambia la maggior parte dei bambini sono rimasti isolati durante questo periodo. Più di 500’000 bambini non hanno accesso alla scuola. Inoltre, in generale, il materiale didattico e i metodi di insegnamento obsoleti e il sovraffollamento delle classi compromettono la qualità dell'istruzione e quindi le possibilità di un futuro migliore e senza povertà.

Grazie per la sua donazione!

Con il suo sostegno, rende possibili gli interscambi di Comundo che promuovono un'istruzione e un futuro migliori per i bambini svantaggiati in Zambia.
 

DONA ORA

Migliaia di bambini possono beneficiarne

L’uso di computer, tablet e programmi di apprendimento digitale può migliorare l'accesso a una buona istruzione e al mercato del lavoro anche in Zambia, a condizione che vi sia un’adeguata infrastruttura informatica e che gli insegnanti sappiano come utilizzarla. Qui entrano in gioco i nostri cooperanti di Comundo. L’insegnante Sacha Chillier, per esempio, lavora con l'organizzazione partner Expanded Church Response (ECR) per migliorare le opportunità educative. ECR sostiene più di 100’000 bambini in tutto il paese, soprattutto nelle scuole comunitarie.

Imparare rende felici e orgogliosi. Purtroppo però una grande parte della popolazione non può permettersi di frequentare la scuola.
Imparare rende felici e orgogliosi. Purtroppo però una grande parte della popolazione non può permettersi di frequentare la scuola.

Le competenze informatiche
facilitano l'accesso al mondo del lavoro

Il progetto di Sacha Chillier mira a migliorare l'infrastruttura digitale per l'insegnamento e l'amministrazione scolastica. In alcuni luoghi, i computer sono disponibili grazie a donazioni. Ma molti insegnanti non hanno mai imparato ad usarli. «Presento agli insegnanti i metodi didattici necessari per le lezioni di informatica e li accompagno nell'uso degli strumenti informatici - spiega Sacha Chillier -. Nel mondo digitalizzato, queste competenze sono indispensabili sul mercato del lavoro. Questo è particolarmente evidente ora, durante la crisi legata al Coronavirus. Vogliamo dare agli studenti la possibilità di trovare un posto di lavoro e di partecipare attivamente alla costruzione della società».

Programmi di apprendimento digitale per i periodi di crisi

Con il supporto di Isabelle Hürst, l'organizzazione partner di Comundo Impact Network in Zambia sta dotando 43 scuole di tablet e programmi di apprendimento digitale. Il programma di insegnamento digitale eSchool 360 contiene migliaia di lezioni pronte all'uso e piani di lezioni che offrono contenuti in Cinyanja, la lingua locale. «Ma i tablet da soli non possono migliorare la qualità dell'insegnamento e le capacità di lettura e scrittura dei bambini - afferma la cooperante di Comundo Isabelle Hürst -: eSchool 360 è implementato in modo troppo rigido e senza tener conto delle esigenze individuali». Per questo motivo Isabelle Hürst svolge attività di coaching e di perfezionamento dei metodi di insegnamento per gli insegnanti. «Il programma offre una vasta gamma di possibili applicazioni e opportunità che dovrebbero essere utilizzate anche in modo differenziato, per migliorare la qualità dell'istruzione», sostiene l'insegnante ed etnologa.

Entusiasmo per la tecnologia: per i bambini in età scolare, i tablet sono un incentivo per andare a scuola.
Entusiasmo per la tecnologia: per i bambini in età scolare, i tablet sono un incentivo per andare a scuola.

Usato correttamente, eSchool 360 consente di impartire lezioni che coinvolgono tutti i sensi: sentire, vedere, toccare e scoprire, invece di stare seduti in silenzio seduti al banco; partecipare attivamente, invece dell'insegnamento passivo frontale. Lo sforzo è grande, ma ne vale la pena: agli esami di stato, i bambini delle scuole che beneficiano di Impact Network ottengono un punteggio migliore rispetto ai loro coetanei. E la vasta gamma di opportunità di utilizzo è particolarmente utile in tempi di crisi come l'attuale pandemia di Coronavirus.

Formazione pratica in informatica 

Anche Roberta Bernasconi, cooperante di Comundo, conferma l'importanza della formazione degli insegnanti nell'educazione digitale. Nel suo lavoro presso Computers for Zambian Schools (CFZS) valuta l'impatto delle applicazioni informatiche sul successo dell'apprendimento e sulla qualità dell'istruzione. «Fornire l'infrastruttura IT è solo il primo passo verso migliori opportunità di formazione - afferma -. Altrettanto importante è la formazione informatica degli insegnanti, che è stata a lungo sottovalutata». Le analisi di Roberta Bernasconi sono importanti perché quanto migliore sarà l'efficienza dell'educazione informatica, tanto più i donatori investiranno nelle infrastrutture di cui c'è urgente bisogno. È ancora troppo presto per ottenere risultati ufficiali, ma l'economista è fiduciosa: «Grazie al nostro impegno, gli studenti oggi frequentano lezioni di informatica orientate alla pratica. In passato si sono dovuti accontentare di conoscenze teoriche, che non hanno migliorato le loro prospettive sul mercato del lavoro».

Ogni donazione conta, grazie mille!

I nostri cooperanti sono impegnati per il diritto all'istruzione in Zambia, nonostante la povertà e le crisi come la pandemia di Coronavirus. Il tasso di alfabetizzazione è ancora solo del 60%. Vogliamo cambiare le cose. Ognuno può contribuire!

 

 

DONA ORA

Guarda i video!

Il cooperante di Comundo, Sacha Chillier racconta delle sfide e delle soluzioni in loco:

Apprendimento durante la pandemia di coronavirus: per superare la chiusura delle scuole, vengono prodotti programmi di apprendimento per la radio:

E ora la palla passa a te!

  • Rimani aggiornato su posti vacanti all'estero 
  • e su esperienze di vita e progressi nei progetti dei nostri cooperanti

Iscriversi alla newsletter