Dona ora

Più reddito per le giovani famiglie di agricoltori

Lo Zambia non è solo un Paese in cui molti bambini e giovani sono costretti a vivere per strada; anche quasi tre quarti dei lavoratori sono attivi nel settore informale. Grazie all'impegno dell'economista aziendale Carola Karrer-Glanz, i giovani svantaggiati avranno maggiori possibilità di iniziare una carriera, di ottenere un reddito più regolare e di uscire dalla povertà, e le giovani famiglie di agricoltori avranno migliori opportunità di reddito.

Molti studenti e studentesse ricevono un'istruzione primaria inadeguata, soprattutto nelle zone rurali dove gli insegnanti sono spesso poco preparati. È difficile che siano in grado di integrarsi in modo indipendente e produttivo nell'economia zambiana in futuro. Questo perché i programmi di studio zambiani tengono poco conto della realtà del mercato del lavoro nel Paese. Le conseguenze: Lavori occasionali e poche possibilità di guadagnare un reddito regolare e di uscire dalla spirale della povertà. 

Anche i settori economici produttivi, come l'agricoltura, ne risentono: i giovani provenienti da famiglie di agricoltori difficilmente vengono dotati, durante la loro formazione, di nuove tecnologie di coltivazione, di conoscenze di marketing o di competenze che consentano loro di gestire piccole imprese in modo indipendente e con successo; così continuano a vivere alla giornata.

Sono proprio queste due sfide - una migliore preparazione professionale e integrazione nel mercato del lavoro per i giovani e un migliore know-how aziendale per le famiglie di piccoli agricoltori - che Carola Karrer-Glanz sta affrontando. A tal fine, sostiene un'organizzazione partner con una serie di programmi e attività, tutti con l'obiettivo comune di migliorare lo sviluppo socio-economico delle comunità zambiane.

Organizzazione partner

"Development Aid from People to People" in Zambia (DAPP) è particolarmente noto per il suo "Kidstown", paragonabile a SOS Villaggi dei Bambini in Germania, Austria o Svizzera. Tuttavia, le attività del DAPP sono molto più ampie; circa 1800 dipendenti dell'organizzazione cercano di migliorare le condizioni di vita - soprattutto dei bambini e dei giovani - nelle comunità zambiane con vari progetti. Con offerte concrete di formazione e reinserimento per giovani agricoltori, ex ragazzi di strada o giovani usciti dal sistema penale, tra gli altri. 

Obiettivi del progetto

Per l'economista aziendale di origine austriaca e di grande esperienza, lo Zambia è stato a lungo la patria del suo cuore. Sempre alla ricerca di nuove sfide, Carola Karrer-Glanz sosterrà attivamente l'organizzazione DAPP nella creazione di un corso di gestione aziendale per giovani e famiglie di agricoltori, con l'obiettivo di promuovere il loro lavoro autonomo.

Finora, il DAPP sta già promuovendo il benessere dei bambini e dei giovani vulnerabili in tutto il Paese in programmi protetti come "Città dei bambini" o "Club dei giovani agricoltori". Ciò include l'offerta di un'istruzione di qualità, che comprende anche l'istruzione pre-professionale. Tuttavia, per preparare al meglio i giovani al mondo del lavoro (soprattutto per le attività professionali autonome nel settore informale), finora sono mancate le basi; sono necessarie maggiori conoscenze imprenditoriali e capacità di gestione aziendale.

Ciò che serve è un programma di studi, materiali didattici per l'istruzione e la formazione, o il corrispondente know-how specialistico tra gli insegnanti. Ma anche un programma di mentoring per accompagnare gli studenti nel loro ingresso nel mondo professionale. È proprio qui che si inserisce il lavoro di Carola Karrer-Glanz, di cui beneficeranno in futuro circa 600 giovani (giovani agricoltori ed ex bambini di strada) e 25 adulti (soprattutto insegnanti).    

 

Cooperante

Carola Karrer-Glanz
Economista aziendale/insegnante di commercio

E-Mail

Dati principali

01.09.2022 - 31.08.2025
Malambanyama / Zambia
Educazione

Grazie mille per il suo sostegno!

Grazie al suo sostegno, Carola Karrer-Glanz può sostenere i giovani e le famiglie agricole nel migliorare il loro reddito e diventare autosufficienti.

Progetti in Zambia