Dona ora
09.06.2022

Intervista alla viceministra dell'educazione

Fare scuola anche dove non c'è quasi acqua, raramente elettricità e nessun mezzo di trasporto. La Namibia vuole portare l'istruzione fin nelle aree più remote del paese e i cooperanti di Comundo contribuiscono a realizzare questo obiettivo.

Namibia: la Viceministra dell'educazione Edda Bonn spiega in un’intervista con l'ambasciatore di Comundo Röbi Koller come stanno procedendo per realizzare questo obiettivo. Per garantire la qualità dell'istruzione nonostante le scarse risorse finanziarie, lo Stato si avvale delle conoscenze di esperti dall’estero. Per esempio, i nostri cooperanti portano nuove forme di apprendimento nelle classi, sostengono gli insegnanti nell'integrazione di bambini con disabilità fisiche e mentali nelle classi normali o portano maggiore efficienza alle amministrazioni scolastiche grazie al loro contributo. Secondo Edda Bohn, si tratta di impulsi indispensabili che hanno contribuito al forte sviluppo positivo del settore dell'istruzione.


Il consigliere capo della Commissione nazionale di pianificazione ha conosciuto Comundo da bambino

Josef Hausiku è il principale consigliere nazionale per le questioni relative allo sviluppo, compresa l'istruzione, in Namibia. Come allievo, ha beneficiato lui stesso del lavoro di Comundo, perché nella sua scuola vi erano già allora dei cooperanti. "Grazie ai cooperanti di Comundo, sono stati introdotti programmi che hanno promosso fortemente l'autostima degli alunni e le loro capacità”. Ci fa piacere pensare di avere avuto un ruolo nella sua formazione.

Nella video-intervista con l'ambasciatore Comundo Röbi Koller (vedi sotto), Hausiku parla con gioia delle sue esperienze d'infanzia e si entusiasma per il grande valore aggiunto dei cooperanti di Comundo nel suo Paese.

E ora la palla passa a te!

  • Rimani aggiornato su posti vacanti all'estero 
  • e su esperienze di vita e progressi nei progetti dei nostri cooperanti

ISCRIVERSI ALLA NEWSLETTER