Dona ora

Sensibilizzare sull'impatto delle miniere

Le conseguenze dell'attività mineraria che si riflettono nei problemi di salute e nella distruzione dell'ambiente, privano i bambini, le bambine e i giovani del Perù delle loro prospettive future. L'esperta della comunicazione Elena Clénin si impegna a rafforzare i loro diritti e rappresenta i loro interessi di fronte ai politici e all'opinione pubblica.

L'estrazione di materie prime in Perù sta crescendo in modo incontrollato e ha effetti in parte devastanti sull'ambiente e sulla salute delle persone. Tuttavia, le attività delle compagnie minerarie sono poco controllate. Da un lato, perché le autorità non hanno le risorse necessarie, dall'altro, perché l'estrazione di materie prime è vista come un importante motore per la crescita economica. Così, i limiti consentiti per le sostanze inquinanti sono ampiamente superati in molti luoghi e il danno ambientale non viene quasi mai rimediato. Le conseguenze sono avvelenamento da metalli pesanti, mezzi di sussistenza distrutti, conflitti e un generale deterioramento della situazione alimentare. I bambini, le bambine e i giovani soffrono particolarmente di queste condizioni. Potrebbero dover convivere con malattie e disabilità per il resto della loro vita, privandoli delle loro prospettive future. Essendo la Svizzera uno dei più importanti acquirenti di rame e altri metalli dal Perù, ha una responsabilità in tal senso.

La cooperante Elena Clénin sta lavorando affinché le conseguenze problematiche dell'attività mineraria siano messe nell'agenda politica sia in Perù che in Svizzera. A questo scopo, collabora con l'organizzazione partner di Comundo, Red Muqui, per sviluppare una strategia di comunicazione nazionale e internazionale - con l'obiettivo di rappresentare gli interessi dei bambini, delle bambine e dei giovani direttamente interessati all'interno del contesto politico e verso l'opinione pubblica. L'esperta della comunicazione produce materiale di comunicazione audiovisivo, sviluppa campagne di sensibilizzazione con testimonianze di bambini, bambine e giovani e aiuta a organizzare eventi pubblici.

Organizzazione partner

Red Muqui è una coalizione di 29 organizzazioni peruviane che lavorano insieme per lo sviluppo sostenibile, la protezione dell'ambiente e i diritti della popolazione colpita dall'attività mineraria. La rete è stata fondata nell'ottobre 2003 su iniziativa della Commissione Episcopale per l'Azione Sociale (Comisión Episcopal de Acción Social, CEAS). Sostiene le organizzazioni membri e le popolazioni colpite nella gestione dei conflitti ambientali e nell'esercitare un'influenza politica per esigere la protezione dell'ambiente e il rispetto dei diritti umani.

Obiettivi del progetto

Gli effetti devastanti delle attività minerarie sui bambini, sulle bambine e sui giovani sono resi visibili a una vasta popolazione in Perù e in Svizzera. Queste problematiche vengono inserite nell'agenda politica in modo che le compagnie minerarie possano essere ritenute responsabili. Quest'ultime sono obbligate a pianificare i progetti minerari con attenzione e con il coinvolgimento delle comunità locali, e a rispettare le norme sociali ed ecologiche. Questo va a beneficio soprattutto dei bambini, delle bambine e dei giovani, i cui diritti a un ambiente intatto e sano vengono rafforzati.

Cooperante

Elena Clénin
Specialista della comunicazione

E-Mail

Dati principali

01.08.2021 - 31.07.2022
Lima / Peru
Diritti umani e democrazia

Dona ora

La tua donazione permetterà il lavoro di Elena Clénin nel rafforzare i diritti dei bambini la cui salute è colpita dalle attività minerarie.

Progetti in Peru

E ora la palla passa a te!

  • Rimani aggiornato su posti vacanti all'estero 
  • e su esperienze di vita e progressi nei progetti dei nostri cooperanti

Iscriversi alla newsletter