Dona ora

Rafforzare la protezione dei bambini nelle scuole

Avviso importante: 

A causa della crisi pandemica di Covid 19, la partenza di Hannes Gfeller ha dovuto essere rinviata a data da stabilire.


In Zambia, i bambini nelle scuole e nelle loro famiglie sono ancora molto spesso puniti con la violenza. Il sociologo Hannes Gfeller sostiene i salesiani di Don Bosco nell'introdurre un'efficace politica di tutela dell'infanzia e di prevenzione della violenza contro i bambini.

Nell’Africa meridionale, tre bambini su quattro di età compresa tra i due e i 14 anni subiscono quotidianamente violenza. A causa di una mancanza di consapevolezza nella società e di una protezione giuridica e delle vittime troppo scarsa, molti casi passano inosservati. I bambini e i giovani orfani, in particolare, sono a rischio di gravi violazioni dei diritti dei bambini e possono essere vittime di sfruttamento sessuale, lavoro minorile e abbandono. Hannes Gfeller rafforza la tutela dell'infanzia nelle scuole Don Bosco, istituendo una commissione per la tutela dell'infanzia, organizzando campagne di sensibilizzazione e fornendo una formazione mirata per il personale e gli insegnanti.  

Organizzazione partner
Il Don Bosco Youth Reach Out è un’organizzazione dei salesiani di Don Bosco attiva in Zambia, Malawi, Zimbabwe e Namibia. È stata fondata nel 1983 a Lusaka, dove ha anche la sua sede centrale, ed è specializzata nell'educazione olistica di bambini, giovani e donne. A tal fine, in questi quattro paesi sono gestiti in totale 14 centri (scuole, centri giovanili, parrocchie, centri di protezione dell'infanzia).

Obiettivi del progetto
Con il sostegno di Hannes Gfeller, le scuole Don Bosco introducono un'efficace politica di protezione e sicurezza dei bambini. Grazie a un nuovo sistema di documentazione, è possibile registrare i casi di violazione dei diritti dei minori e adottare misure adeguate nei loro confronti.  
 

Cooperante

Hannes Gfeller
assistent social

E-Mail

01.03.2020 - 28.02.2023
Lusaka / Zambia
Educazione

Dona ora

Progetti in Zambia