Dona ora

Protezione di giovani e donne dalla violenza

La violenza contro le donne e le ragazze, la prostituzione forzata e la tratta di esseri umani sono molto diffuse in Bolivia. Per proteggere meglio le vittime, è necessaria una cooperazione coordinata tra la polizia, i centri di accoglienza per le donne, le scuole e le comunità dei villaggi, nonché un personale ben formato. L'assistente sociale Maria Elena Sartorio sta lavorando per questo.

In Bolivia, le donne, i bambini e i giovani sono particolarmente spesso vittime di violenze sessuali, abusi sui minori, migrazioni forzate e traffico di esseri umani. Il Paese ha uno dei tassi più alti di femminicidi e di gravidanze adolescenziali dovute a stupri. Le strutture patriarcali, l'estrema povertà delle aree rurali e la mancanza di consapevolezza contribuiscono a far sì che il numero di casi di violenza continui ad aumentare. Inoltre, le vittime spesso non sono sufficientemente informate sui loro diritti e di conseguenza hanno scarso accesso alla consulenza legale e/o ai punti di contatto pubblici che potrebbero offrire loro protezione e sostegno.

È qui che Infante e la nostra cooperante Maria Elena Sartorio intervengono in diverse comunità di Cochabamba, La Paz e Santa Cruz: migliorano la prevenzione della violenza e l'assistenza alle vittime formando il personale dei punti di contatto ufficiali come la polizia, i tribunali, la procura e le case di accoglienza per donne con l'aiuto di una piattaforma online e sensibilizzandoli alle esigenze delle vittime. Ciò consente al personale di riconoscere meglio le situazioni di emergenza e di rispondere in modo appropriato. Maria Elena Sartorio supporta Infante nello sviluppo di moduli di formazione e di strumenti di monitoraggio e valutazione per migliorare continuamente l'impatto dei servizi. Promuove inoltre una cooperazione coordinata tra gli organismi ufficiali e altri attori importanti, come le scuole e le comunità dei villaggi. In questo modo, la prevenzione della violenza e l'empowerment di bambini, giovani e donne a rischio possono essere affrontati in modo olistico e quindi più efficace.   

Organizzazione partner

Infante (Promoción Integral de la Mujer y la Infancia) è stata fondata nel 1988 con l'obiettivo di fornire assistenza ai bambini senza genitori, in particolare attraverso un programma di affido e di adozione nazionale. Nel corso del tempo, la strategia è stata adattata e i programmi si sono concentrati maggiormente sulle radici del problema, ovvero la prevenzione della violenza intrafamiliare, con l'aiuto, tra l'altro, di campagne di sensibilizzazione e di gruppi organizzati di bambini. Infante ha costruito la prima casa di accoglienza per donne in Bolivia e ha svolto un ruolo di primo piano nello sviluppo di servizi terapeutici per gli autori di violenza. Oggi, sia le case di accoglienza per le donne, con i loro servizi di terapia olistica, sia il modello di famiglia adottiva e affidataria di Infante sono parte integrante della politica sociale ufficiale della Bolivia.

Obiettivi del progetto

I bambini, le donne e gli adolescenti vittime di violenza ricevono un'assistenza tempestiva e olistica. Questo grazie al coinvolgimento e all'efficiente collaborazione di polizia, magistratura, governo locale e regionale e servizi sociali. I moduli di formazione e gli strumenti di monitoraggio e valutazione co-sviluppati da Maria Elena Sartorio contribuiscono a migliorare l'assistenza ai bambini, agli adolescenti e alle donne vittime di violenza e a orientare sempre meglio i servizi alle loro esigenze. Inoltre, esiste un'offerta terapeutica completa con centri di consulenza e supporto legale che aiuta le vittime di violenza a esercitare i propri diritti e consente loro di tornare a una vita indipendente.

Cooperante

Maria Elena Sartorio Dominguez
Assistente sociale

E-Mail

Dati principali

01.07.2022 - 30.06.2025
Cochabamba / Bolivia
Diritti umani e democrazia

Grazie mille per il suo sostegno!

"Grazie alla sua donazione, possiamo proteggere meglio dalla violenza bambini, giovani e donne in Bolivia". Maria Elena Sartorio Dominguez

Progetti in Bolivia