Dona ora

Giovani che lavorano per un'estrazione sostenibile

L'estrazione di materie prime in Perù ha conseguenze devastanti per la salute delle persone. Nonostante questo, le attività delle multinazionali minerarie sono poco controllate dallo Stato. Comundo dà la possibilità ai giovani della città mineraria di Cerro de Pasco di lottare per i loro diritti e la protezione dei mezzi di sussistenza.

L'attività mineraria in Perù sta crescendo senza controllo. Le autorità nazionali e regionali difficilmente regolano le attività delle multinazionali. Da un lato, perché mancano le risorse, dall'altro, perché l'estrazione delle materie prime è vista come un importante motore di crescita economica - nonostante i suoi effetti talvolta devastanti sull'ambiente e sulla salute delle persone. Cerro de Pasco, a 4338 metri sul livello del mare, è una delle città minerarie più importanti, ma allo stesso tempo uno dei luoghi più poveri e inquinati del Perù. Le compagnie minerarie hanno estratto qui minerali come zinco, argento, piombo e rame per più di cento anni. Si assumono poche responsabilità per le conseguenze delle loro attività. Di conseguenza, le emissioni inquinanti superano costantemente i limiti consentiti e i danni ambientali non vengono quasi mai riparati. Gli studi del Centre for Occupational and Environmental Health mostrano che la popolazione studiata ha piombo, cadmio, arsenico e mercurio nel sangue. Molti bambini hanno un avvelenamento cronico da metalli pesanti e richiedono un trattamento medico specializzato. Poiché molti abitanti di Cerro de Pasco dipendono direttamente o indirettamente dalla miniera, è difficile per loro denunciare l'impatto ambientale dell'attività mineraria per paura delle molestie e della criminalizzazione della protesta.

Con questo progetto, Comundo mira a rendere i giovani capaci di difendere i loro diritti e proteggere i loro mezzi di sussistenza. Gli attori principali sono una quarantina di adolescenti e giovani adulti dai 15 ai 25 anni provenienti da famiglie direttamente colpite dalle conseguenze devastanti dell'attività mineraria. Un programma di formazione fornisce loro le competenze e le conoscenze tecniche per identificare i problemi minerari e il loro impatto sull'ambiente e la salute umana; essi propongono soluzioni e si impegnano nella difesa dell'ambiente e della salute con il Ministero della Salute (MINSA) e la Direzione Regionale della Salute di Pasco (DIRESA Pasco). In coordinamento con i partner locali, controllano anche la qualità dell'acqua potabile e migliorano la qualità dell'acqua usando filtri per l'acqua che rimuovono i contaminanti e i microorganismi. La cooperazione con i media, in particolare la coproduzione di un programma radiofonico, così come le attività culturali e le campagne pubbliche aiutano a far conoscere i problemi e ad avanzare richieste pubbliche.

Organizzazioni partner

Red Muqui è un'alleanza di 29 organizzazioni peruviane che lavorano insieme per lo sviluppo sostenibile, la protezione dell'ambiente e i diritti della popolazione colpita dalle miniere. La rete è stata fondata nell'ottobre 2003 su iniziativa della Commissione Episcopale per l'Azione Sociale (Comisión Episcopal de Acción Social, CEAS). Sostiene le organizzazioni membri e le popolazioni colpite nell'affrontare i conflitti ambientali e nell'esercitare un'influenza politica per chiedere la protezione dell'ambiente e il rispetto dei diritti umani. L'obiettivo generale è una nuova forma di estrazione mineraria socialmente ed ecologicamente accettata.

La "Asociación Civil Centro de Cultura Popular Labor" è stata fondata nel 1981 come organizzazione senza scopo di lucro per consigliare i lavoratori delle miniere nel dipartimento di Pasco e nella regione centrale del Perù sui loro diritti lavorativi. Dal 1994, l'attenzione del suo lavoro si è spostata su questioni relative al reinsediamento involontario e agli impatti sulla salute delle attività minerarie, così come alle minacce ai mezzi di sussistenza e alla sicurezza alimentare derivanti dal cambiamento climatico. A tal fine, l'associazione sostiene la realizzazione di studi scientifici sulla situazione dell'ambiente e della salute della popolazione. Inoltre, lavora a stretto contatto con enti pubblici e privati e con organizzazioni internazionali per formulare proposte di soluzioni per la protezione dei diritti umani e l'uso sostenibile dei mezzi di sussistenza all'attenzione delle autorità. 

Obiettivi del progetto

Gli adolescenti e i giovani adulti di Cerro de Pasco si battono attivamente per il loro diritto a un ambiente sano e a un'educazione adeguata. Grazie agli strumenti che hanno acquisito, possono identificare i problemi dell'attività mineraria e chiedere alle autorità misure concrete per proteggere l'ambiente e la salute delle loro famiglie. Con l'aiuto del lavoro dei media e delle campagne pubbliche, creano la consapevolezza pubblica dell'avvelenamento da metalli pesanti nei bambini e di altre gravi violazioni dei diritti umani. 

Cooperanti coinvolti nel progetto

Il geografo Mattes Tempelmann sta sostenendo Red Muqui dal 2017, accompagnando il progetto con la sua esperienza nella mappatura dei conflitti socio-ecologici e nel monitoraggio ambientale partecipativo. A partire da agosto 2021 subentrerà nel progetto la scienziata ambientale Sarah Günther. 

Finanziamento di progetto


Dati principali

01.01.2021 - 31.12.2022
Cerro de Pasco / Peru
Diritti umani e democrazia

Dona ora

Con la tua donazione online permetti il nostro impegno in Perù, ad esempio per proteggere le persone e l'ambiente nelle regioni minerarie.

Progetti in Peru

E ora la palla passa a te!

  • Rimani aggiornato su posti vacanti all'estero 
  • e su esperienze di vita e progressi nei progetti dei nostri cooperanti

Iscriversi alla newsletter