Dona ora
29.01.2021

Tre ticinesi tra i 13 nuovi cooperanti di Comundo

13 professionisti dalla Svizzera e dalla Germania stanno iniziando in queste settimane il loro lavoro di cooperazione allo sviluppo attraverso l'interscambio di persone nel Sud del mondo. Tra di loro anche i ticinesi  Diana Ombelli (project manager di Camignolo), Thomas Heusser (antropologo di Mendrisio) e Jacopo Schürch (geografo di Breganzona), che ci raccontano le loro motivazioni in tre brevi video. 

Con l'inizio del nuovo anno, sette donne e sei uomini stanno realizzando il sogno di una vita; si stanno imbarcando in una nuova sfida nella lotta contro la povertà e le disuguaglianze in Africa e in America Latina. Come professionisti qualificati provenienti dalla Svizzera e dalla Germania, daranno un importante contributo al miglioramento delle condizioni di vita dei bambini e delle bambine, dei giovani e delle loro famiglie nei paesi di interscambio di Comundo Nicaragua, Perù, Kenya e Namibia per uno o più anni.

Con la loro esperienza, i nostri nuovi cooperanti sostengono e rafforzano le organizzazioni partner di Comundo sul terreno, tra le altre cose, nella lotta contro il cambiamento climatico e per la sicurezza alimentare (Nicaragua/Perù) o per una migliore scolarizzazione e formazione professionale (Namibia/Kenya). Numerose persone svantaggiate ricevono così una possibilità per migliori condizioni di vita e meno povertà. 

Comundo è orgogliosa di poter inviare specialisti con competenze urgentemente necessarie nelle regioni colpite dalla povertà, soprattutto nell'attuale situazione di crisi: «La crisi globale sta colpendo i nostri paesi operativi del Sud molto più duramente della Svizzera. Ecco perché il nostro sostegno è più importante che mai nella situazione attuale», spiega Erik Keller, direttore di Comundo.

Bisogna fare qualcosa proprio ora

Perché decidere di lasciare il proprio paese e affrontare una sfida del genere in piena pandemia sanitaria? Cosa spinge i cooperanti di Comundo a rinunciare alle comodità della vita in Svizzera e impegnarsi per le popolazioni svantaggiate? Sentiamolo nei brevi video sottostanti direttamente dalle voci dei ticinesi Diana Ombelli (di Camignolo), Thomas Heusser (di Mendrisio) e Jacopo Schürch (di Breganzona).

 

«Noi in Svizzera abbiamo molte opportunità a livello di istruzione e di formazione professionale. Questo mi ha motivata a cercare nuove vie professionali per poter dare il mio contributo al miglioramento della vita di persone meno fortunate di me».

 

 

«È proprio in questo momento che le contadine e i contadini hanno bisogno di sostegno, visto che lo scorso anno sono stati colpiti da due forti uragani, che hanno distrutto le loro coltivazioni di mais e fagioli che sono determinanti per la loro sopravvivenza».

 

 

«Parto ora perché non c’è tempo da perdere, non si può aspettare. Soprattutto per quello che concerne la crisi climatica: per quella non esiste un vaccino e l’unico modo in cui possiamo trovare delle soluzioni tutti insieme, è lavorare. E metterci al lavoro adesso».

 

Tutti i nuovi cooperanti in un colpo d'occhio

Diana Ombelli (50 anni), project manager IT di Camignolo

  • Paese di interscambio: Kenya
  • Progetto: Rafforzare la formazione nel settore sanitario attraverso l’e-learning.
  • Obiettivo: La grande carenza di personale sanitario viene contrastata migliorando una piattaforma di apprendimento digitale.

Scopri di più

 

Thomas Heusser (30 anni), antropologo di Mendrisio

  • Paese di interscambio: Nicaragua
  • Progetto: Sostegno mirato alle famiglie grazie al monitoraggio
  • Obiettivo: Migliore sostegno e sicurezza alimentare per le famiglie colpite dalla povertà grazie alla gestione istituzionalizzata dei dati.

Scopri di più

 

Jacopo Schürch (30 anni), geografo di Breganzona

  • Paese di interscambio: Nicaragua
  • Progetto: Rispondere al cambiamento climatico attraverso la ricerca
  • Obiettivo: Miglioramento dell'adattamento al cambiamento climatico e della sicurezza alimentare grazie all'innovazione e alla tecnologia sostenibile per le comunità colpite.

Scopri di più

 

Katharina Strahl (23 anni), ingegnera industriale/sviluppatrice di prodotti di Knonau

  • Paese di interscambio: Kenya
  • Progetto: Più reddito con i prodotti naturali
  • Obiettivo: I prodotti sostenibili e le formazioni corrispondenti permettono un ambiente più sicuro/salutare e meno povertà.

Scopri di più

 

Horst Hühnlein (61 anni), perito elettrotecnico di Colonia

  • Paese di interscambio: Kenya
  • Progetto: Formazione professionale tecnica con un futuro
  • Obiettivo: Il miglioramento della formazione nelle scuole tecniche professionali aumenta le opportunità di carriera e le prospettive future dei giovani.

Scopri di più

 

Nicole Koller (34 anni), insegnante di scuola secondaria / insegnante di sostegno pedagogico di Zurigo

  • Paese di interscambio: Namibia
  • Progetto: Migliore qualità dell'istruzione per tutti
  • Obiettivo: Una migliore integrazione degli alunni con difficoltà di apprendimento nelle classi regolari e nella scuola professionale di base.

Scopri di più

 

Beate Etzel (55 anni), addetta alla gestione dei sistemi informatici di Bad Friedrichshall

  • Paese di interscambio: Namibia
  • Progetto: Più successo nell'apprendimento grazie all'educazione digitale
  • Obiettivo: Sia gli alunni che gli insegnanti hanno un migliore accesso all'istruzione grazie a maggiori competenze digitali.

Scopri di più

 

Michèle Stebler (32 anni), assistente sociale di Basilea

  • Paese di interscambio: Perù
  • Progetto: Lobbying per i diritti del popolo amazzonico
  • Obiettivo: Contrastare la distruzione della regione amazzonica e il sostentamento dei popoli in pericolo che la abitano.

Scopri di più

 

Corinne Gerber (33 anni), specialista della comunicazione di Berna

  • Paese di interscambio: Perù
  • Progetto: Più autodeterminazione per la popolazione rurale
  • Obiettivo: La popolazione andina del Perù migliora le proprie condizioni di vita e gode di maggiore autodeterminazione.

Scopri di più

 

Fabian Simeon (45 anni), politologo di Reckingen

  • Paese di interscambio: Perù
  • Progetto: Usare le conoscenze tradizionali per combattere il cambiamento climatico
  • Obiettivo: La formazione e i progetti concreti devono affrontare specificamente i problemi locali causati dal cambiamento climatico e permettere alle generazioni future di adattarsi meglio ai cambiamenti.

Scopri di più

 

Jan Suter (57 anni), project manager/esperto di gestione di organizzazioni non profit di Basilea

  • Paese di interscambio: Nicaragua
  • Progetto: Famiglie contadine rafforzate contro il cambiamento climatico
  • Obiettivo: Sviluppo e realizzazione di progetti di sviluppo familiare e locale nelle comunità rurali con l'obiettivo di ridurre la povertà.

Scopri di più

 

Isabelle Räber (57 anni), assistente sociale di Friburgo

  • Paese di interscambio: Nicaragua
  • Progetto: Assicurare la sopravvivenza attraverso l'imprenditorialità
  • Obiettivo: Migliorare la sicurezza del reddito e la sicurezza alimentare delle famiglie contadine e le prospettive economiche dei giovani.

Scopri di più

 

Pius Odermatt (59 anni), ingegnere agronomo diplomato ETH di Friburgo

  • Paese di interscambio: Nicaragua
  • Progetto: La diversità nell'agricoltura assicura il cibo
  • Obiettivo: Metodi agricoli diversificati ed ecologicamente sostenibili assicurano il cibo nella lotta contro il cambiamento climatico.

Scopri di più

E ora la palla passa a te!

  • Rimani aggiornato su posti vacanti all'estero 
  • e su esperienze di vita e progressi nei progetti dei nostri cooperanti

Iscriversi alla newsletter