Musica e parole contro la violenza

“La gente pensa che le badanti siano solo badanti, non si ricorda mai che sono anche persone”. Ne parliamo lunedì 25 novembre dalle 20 al Convento delle Agostiane di Monte Carasso con le letture di Sara Rossi Guidicelli, la testimonianza di Silvia Dragoi e la musica di Marco Zappa. 

contro la violenza sulle donne

"Nataša prende il bus" è il titolo di un libro che parte da un fatto di cronaca nera: due badanti che si suicidano in Ticino. È il 2012, Sara Rossi Guidicelli intervista una badante che le confida: “Nessuno ci chiede mai chi siamo. Al massimo la gente si informa su come sta la signora o il signore insieme a noi, come se fossimo badanti e basta e non persone. Ma noi non siamo badanti e basta”.

Le badanti sono lavoratrici invisibili perché operano nelle case, dove fanno le pulizie, lavano, stirano, accudiscono bambini, malati o anziani, … Lavori di cura che sono l’asse centrale della nostra vita sociale ed economica, ma che non sono sufficientemente valorizzati. Minimizzare un problema, banalizzarlo o sminuirlo è una forma di violenza; renderlo visibile è il primo passo per poterlo affrontare.

Per raccontare questa sofferenza non bastava un articolo di giornale: la giornalista Sara Rossi Guidicelli ha incontrato decine di donne che le hanno raccontato la loro storia, i loro sentimenti, le paure, i segreti. Queste confidenze sono diventate un libro che l'autrice ci presenterà in un dialogo con Silvia Dragoi, maestra di scuola elementare in Romania e badante in Svizzera. 

Marco Zappa concluderà la serata con alcune canzoni che testimoniano la sua sensibilità verso il tema della violenza in generale e nei confronti delle donne in particolare.

Appuntamento lunedì 25 novembre dalle 20 al vecchio Convento delle Agostiniane di Monte Carasso (entrata libera).

Questa serata è organizzata grazie alla collaborazione dell'associazione Aress2030.

Maggiori informazioni sulla campagna "Contro la violenza sulle donne"

25 novembre, giornata internazionale contro la violenza sulle donne, COMUNDO, pane, panetterie

Media e foto anni precedenti

Campagna 2017
Campagna 2018

Numeri d'emergenza a cui rivolgersi in caso di difficoltà

Polizia: 112 o 117
Ticino soccorso-ambulanza: 144
Casa delle donne-Sottoceneri:
078 624 90 70
Casa delle donne-Sopraceneri:
0848 33 47 33
Servizio per l'aiuto a vittime di reati:
091 814 75 10
Link utili: www.viveresenzaviolenza.ch e www.ti.ch/violenza

Seguici su Facebook