Sostegno ai migranti

Zulma Caldelari, operatrice sociale

Marcel Kaufmann / COMUNDO
Zulma Caldelari è di origine boliviana, abita in Svizzera dal 2000 e lavora in ambito sociale dal 2002. Da febbraio 2015 si trova in Bolivia come cooperante COMUNDO, dove ha collaborato fino ad inizio 2016 con l'organizzazione partner CEE, occupandosi di bambini e giovani con disabilità. Da luglio 2016 sostiene l'organizzazione religiosa "Servicio Jesuita a Migrantes". Il marito Giorgio ha collaborato fino a fine gennaio 2018 con il CEEMAN, un centro di aiuto per bambini e giovani con disabilità. Ha terminato il suo impegno a gennaio 2018.

A El Alto vivono molti migranti, provenienti in particolar modo dalle aree rurali della Bolivia, da Cuba, dal Venezuela e dall’Ecuador. La loro situazione è molto difficile perché la popolazione locale non è molto disponibile nei loro confronti e sono spesso confrontati con atteggiamenti razzisti. Inoltre le leggi sull’immigrazione sempre più severe limitano i loro diritti. Un altro problema è quello dei giovani, le cui famiglie sono emigrate in paesi vicini, e che restano a El Alto da soli e senza sostegno.

L’organizzazione “Servicio Jesuita a Migrantes" si impegna a favore dei migranti tramite dei programmi specifici, che si focalizzano sulle esigenze delle persone più vulnerabili. Ad esempio vengono organizzati dei pranzi comuni e dei gruppi giovanili interculturali.
Zulma Caldelari sostiene questa organizzazione nella valutazione delle esigenze dei migranti e nello sviluppo di strategie per il miglioramento della loro situazione. Si occupa inoltre della promozione e del monitoraggio di gruppi giovanili interculturali.
Il tutto attraverso la messa in rete e la collaborazione con altre organizzazioni della società civile, chiese e autorità. Tramite la formazione promuove la costruzione di una convivenza interculturale pacifica, che tenga conto delle esigenze dei migranti.

L'organizzazione partner
Il Servicio Jesuita a Migrantes Bolivia è un’organizzazione religiosa che si occupa del tema della migrazione. In particolar modo si impegna a favore dei migranti, attraverso azioni congiunte con altre organizzazione, con il governo e con istituzioni civili ed ecclesiali. Le sue principali attività sono il coordinamento istituzionale, il sostegno pastorale e sociale alle persone e alle famiglie più vulnerabili, l’integrazione, la promozione dell’interculturalità nelle politiche migratorie e il rafforzamento istituzionale. Il suo obiettivo è creare una convivenza interculturale pacifica.

Obiettivi del progetto
Le esigenze delle persone coinvolte vengono chiarite; l’accompagnamento migliorato e la convivenza interculturale funziona bene.

Informazioni principali


Durata: 1.2.2015 - 31.7.2018

Partner locale: Servicio Jesuita a Migrantes - Pagina web

Settore: democrazia e pace

Uno sguardo sul progetto

Desidero donare per questo progetto!

Contatto

Desideri contattare la cooperante o far parte del suo gruppo di sostegno?
Scrivi a:

zulmacaldelari(at)gmail.com