Dona ora
Home Chi siamoOrganizzazioni sostenitrici

Un‘organizzazione con un passato molto diversificato

Comundo realizza l'attività operativa delle organizzazioni sostenitrici Bethlehem Mission Immensee (BMI), Inter-Agire e INTERTEAM; tre associazioni che possono vantare una tradizione di oltre cent'anni di invio di persone in regioni del mondo colpite dalla povertà.

Le organizzazioni sostenitrici

Le radici della BMI risalgono al XIX secolo. Pensata originariamente con l’idea di formare sacerdoti per le parrocchie orfane in Europa, la Società Missionaria di Betlemme (SMB) è stata fondata negli anni Venti con una chiara missione: preparare e inviare sacerdoti per costruire missioni in Asia, Africa e America Latina. A sostegno dei sacerdoti all’estero, venivano anche impiegati dei fedeli, ai quali venivano assegnati compiti amministrativo o venivano occupati come insegnati e artigiani. 

Dopo il Concilio Vaticano II degli anni sessanta, ci sono sempre più laici che lavorano in progetti della SMB, la quale si mette sempre più spesso anche al servizio delle chiese locali ed è quindi coinvolta in progetti a tempo determinato.  

Al termine del millennio, la SMB diventa l’associazione “Bethlehem Mission Immensee (BMI)", la quale riprende la maggior parte delle attività operative della SMB. Con la riorganizzazione strutturale della BMI nel 2011, la storia comune tra la BMI e la SMB si conclude. Oggi la BMI è giuridicamente, amministrativamente e finanziariamente autonoma e indipendente dalla SMB. 

Ulteriori informazioni in tedesco su https://www.bethlehem-mission.ch/ 

Nel 1970 viene fondato “Solidarietà Terzo Mondo (STM) quale gruppo regionale di „Frères Sans Frontiéres. Già allora questo nuovo gruppo tesseva stretti rapporti con la SMB, condividendo un ufficio a Lugano. Nel 1980 la STM diventa un’associazione indipendente e, analogamente alla SMB e a INTERTEAM, invia cooperanti laici nei suoi paesi di interscambio. All’inizio si occupa soprattutto di inviare persone in Africa a lavorare presso organizzazioni cristiane, con lo scopo di migliorare le condizioni di vita delle popolazioni locali colpite dalla povertà. 

Ancora negli anni 80, la STM si trasferisce in un proprio ufficio a Bellinzona e amplia il suo raggio d’azione inviando cooperanti anche in America Latina, sulla quale si concentraa partire dal 1992. La separazione amministrativa da Frères Sans Frontiéres nel 1993, porta la STM ad assumersi indipendentemente tutti i compiti: dall’amministrazione alla formazione fino alla preparazione dei cooperanti. 

Come membro di Unité, riconosciuto dalla Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC), Solidarietà Terzo Mondo cambia il proprio nome in Inter-Agire alla fine degli anni novanta. Nel 2009 inizia una proficua collaborazione con la BMI con lo scopo di rafforzare la cooperazione allo sviluppo attraverso l’interscambio di persone nella Svizzera italiana. 

Analogamente alla SMB, nel 1963, anche la neonata organizzazione "Deutschschweizer Katholisches Laienhelferwerk (SKLW)" (Associazione dei laici cattolici svizzeri tedeschi) vuole rafforzare le attività missionarie con laici svizzeri all’estero. Con questo obiettivo inizia la ricerca di professionisti che abbiano le competenze professionali adatte e richieste. I primi cooperanti, principalmente artigiani, insegnati e infermieri, lavorano per diversi anni a favore di persone che vivono nella povertà in tutto il mondo.  

Negli anni settanta, l’organizzazione si dà il nome di INTERTEAM e trasferisce la sede centrale a Lucerna, professionalizzando le sue strutture. I cooperanti diventano così importanti ambasciatori in Svizzera, per la promozione della solidarietà con le popolazioni del sud colpite dalla povertà. Un’apertura ecumenica negli anni ottanta porta alla collaborazione con un numero sempre maggiore di organizzazioni non governative locali e di istituzioni statali. A partire dagli anni novanta, INTERTEAM, in qualità di partner di programma della DSC, concentra gradualmente le sue risorse su un numero minore di paesi e temi, permettendo un ulteriore aumento del proprio impatto sul territorio. Nel 2015, INTERTEAM introduce anche il finanziamento di progetti tra i suoi obiettivi e questo gli permette di perseguire un sistema duale, che rafforza in modo ottimale le organizzazioni partner e migliora in modo sostenibile le condizioni di vita.

La giovane storia di Comundo 

Comundo è nata nel 2013 come risultato dell’unione delle organizzazioni Bethlehem Mission Immensee (BMI), E-CHANGER e Inter-Agire. La congiunzione di forze è stata voluta per aumentare l’impatto sui gruppi meta nei paesi di interscambio. Con tre uffici a Lucerna, Friburgo e Bellinzona, Comundo ha assunto l’attività operativa delle organizzazioni sostenitrici attive nella cooperazione allo sviluppo attraverso l’interscambio di persone.  

Dopo il ritiro dell‘associazione E-CHANGER dall’alleanza nel 2016, nel 2020 Comundo ritrova una terza associazione sostenitrice nell’organizzazione lucernese INTERTEAM, uscendone di nuovo rafforzatoa. Comundo è oggi la principaleorganizzazione di cooperazione allo sviluppo attraverso l’interscambio di persone della Svizzera e membro di Unité, l’Associazione mantello svizzera per la cooperazione allo sviluppo attraverso l’interscambio di persone.